Psicomotricità per bambini (corso) - La Casa Del Riccio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Psicomotricità

LA CASA DEL RICCIO ORGANIZZA UN CORSO DI PSICOMOTRICITA’ FUNZIONALE PER BIMBI IN ETA’ PRESCOLARE E SCOLARE PRIMARIA.

IL CORSO SI SVOLGERA’ IN CINQUE LEZIONI IN DATE DA DESTINARSI AL MOMENTO DEL RAGGIUNGIMENTO DEL NUMERO PER LA COSTITUZIONE DEL  GRUPPO

Come confermato da numerose scoperte scientifiche recenti, la crescita e la maturazione complessiva del bambino sono, con notevole evidenza, legate anche alle esperienze specifiche del movimento.

Muoversi, compiere azioni semplici e poi via via sempre più complesse, rappresenta una modalità che normalmente appartiene ad ogni bambino.

Nel bimbo il corpo diventa sempre più qualcosa di cui si è consapevoli, di cui si riesce a controllare movimento e comportamenti: ciò è espressione delle intenzioni, della personalità e della capacità di collocarsi  e mantenersi in relazione con gli altri e con l’ambiente oltre che con se stessi.

Le esperienze motorie contribuiscono alla costruzione e alla corretta evoluzione dell’immagine di sé. Sono anche una dimensione ideale per sperimentare il rapporto con gli altri: nel gioco si apprendono le regole e le modalità di comportamento sociale.

Se attorno ai tre anni i bambini controllano globalmente gli schemi motori più generali, come muoversi con equilibrio, correre , lanciare, dimostrando un sufficiente controllo posturale. Verso i sei anni dovrà essere molto più evidente la capacità di controllare i diversi segmenti del proprio corpo, condizione indispensabile per compiere  le azioni complesse necessarie ad affrontare le richieste scolastiche.

La psicomotricità in questo grande processo, permette di favorire lo sviluppo delle capacità di controllo e autocontrollo del proprio corpo, di incontro tra i bisogni di un ambiente esterno (rispetto delle regole, competenze ecc..) e i desideri di espressione libera e di interscambio delle proprie esperienze con quelle di altri bambini.

E’ in questo periodo che il bambino per mezzo del corpo riesce ad esprimere un proprio linguaggio interiore. Aiutare il bambino ad esprimere le proprie emozioni significa arricchire la sua personalità e favorire la consapevolezza e la sicurezza di sé.

Riscontri positivi si potranno avere sull’apprendimento, sull’attenzione, sull’autocontrollo fisico e psichico permettendo ai bambini di stabilire un equilibrio personale con se stessi e con gli altri.

 
Torna ai contenuti | Torna al menu