Psicomotricità - La Casa Del Riccio

Vai ai contenuti

Menu principale:

Psicomotricità

Cos’è la Psicomotricità Funzionale?

La Psicomotricità Funzionale prende in esame l’individuo nella sua globalità, l’individuo, cioè, come una unità mente-corpo-ambiente. Tesi fondamentale di tale psicomotricità è la convinzione che un miglioramento della propria motricità corporea possa avere delle ripercussioni anche sulle proprie capacità cognitive ed emotive e viceversa. Tesi recentemente confermata dagli studi sui neuroni specchio. Le Boulch definisce come funzione di interiorizzazione la capacità di elaborare e introiettare a livello cognitivo tutti quegli elementi esterni sensoriali e motori che costituiscono insieme alla nostra esperienza, la nostra personale visione del mondo. La relazione mente-corpo assume quindi un aspetto bidirezionale in cui questi due elementi si influenzano a vicenda. Quindi lo psicomotricista, attraverso un approccio multidisciplinare, persegue il raggiungimento di uno sviluppo che possa integrare gli aspetti cognitivi, emotivi e motori in modo armonico e più funzionale all’ambiente. La psicomotricità si prefigge il compito di favorire e sviluppare un certo equilibrio individuale sia nei confronti dell’ambiente circostante sia nei confronti della propria affettività e vita relazionale, tenendo conto delle potenzialità individuali e del livello motorio del soggetto.      

 

----------------------------------------------------------------------------------------------------------


Psicomotricità


La psicomotricità funzionale dà la possibilità di condurre gradualmente i bambini alla conoscenza di sé e delle proprie possibilità, tramite situazioni ludiche che nascono dalla lettura dei loro bisogni. Sarà egli stesso, tramite un impegno attivo a scoprire le proprie risorse, ad imparare a gestire e a modulare la propria motricità anche in relazione alle tensioni e alle emozioni. Tutto ciò porta ad acquisire una nuova disponibilità corporea che si traduce con la conquista dell’autonomia, con l’essere in grado di mettere in atto comportamenti sociali adeguati alle situazioni, con la capacità di esplorazione attiva dell’ambiente.

Obiettivi principali


· Dare al bambino uno spazio di espressione corporea libera e globale, che permetta una ampia disponibilità motoria spontanea, fonte di fiducia in se stessi e nelle proprie capacità.

· Dare al bambino la possibilità di venire a contatto in maniera ludica con una serie di esperienze che gli permettano di avvicinarsi gradualmente ai prerequisiti di base richiesti al passaggio con la scuola primaria.


 
Torna ai contenuti | Torna al menu